In aumento gli impatti meteoritici. Cosa sta succedendo nello spazio intorno al nostro pianeta?

comete-e-nibiru-1Sembra quasi diventata una mania trattare argomenti inerenti a possibili minacce da parte di corpi rocciosi provenienti dallo Spazio, ma il punto è che ci troviamo in un momento molto particolare…stiamo andando verso la Fine di un Ciclo e per molte persone ogni piccolo evento può avere un significato importante.

 

Gli amanti dello spettacolo offerto dalle stelle cadenti non rimarranno certo delusi quest’anno. La NASA ha appena informato che oltre alle splendide meteore Geminidi, il cui picco è previsto per questo fine settimana, si aggiungerà una nuova pioggia di meteore, la quale entrerà a breve nell’atmosfera terrestre aggiungendosi alle Geminidi, regalandoci così uno spettacolo mai visto. Che spettaccolo!! Ma la cosa strana è che le agenzie spaziali come l’ESA o la NASA, di solito parlano degli asteroidi pericolosi quando hanno la certezza che non ci colpiranno.

 

I funzionari della NASA dicono che lo spettacolo della pioggia di meteore, mai visto prima d’ora, “potrebbe”derivare dalla cometa Wirtanen, (foto sotto) che è della famiglia delle comete di Giove (infatti le loro orbite verrebbero alterate durante il passaggio vicino al gigante gassoso Giove). Scoperta nel 1948, la cometa Wirtanen passa attorno al Sole ogni 5,4 anni circa. Sebbene questa cometa sia passata molte volte vicino all’orbita della Terra, nel 2012 (quest’anno) siglerebbe il “primo vero incontro” col nostro pianeta, il quale passerà attraverso flussi di detriti appartenenti anche a questa cometa, oltre alle Geminidi.

 

 

“I detriti di questa cometa colpiscono l’atmosfera terrestre producendo fino a 30 meteore ogni ora,” ha detto Bill Cooke del Meteoroid Environment Office della NASA in una dichiarazione rilasciata Martedì 11 Dicembre.

 

La cosa straordinaria di questi scienziati è la loro capacità di descrivere una situazione seria e pericolosa…servendola come una notizia gioiosa e spensierata…quasi fiabesco/natalizia. Certo è bene pensare positivo, ci mancherebbe, ma qui stiamo parlando di meteoriti che entreranno nella nostra atmosfera. Elencare i molteplici casi di bolidi esplosi nei nostri cieli, avvenuti negli ultimi 15 giorni, sarebbe un lavoro estenuante, forse anche poco utile per comprendere pienamente quanto stia dilagando il fenomeno delle esplosioni di meteoriti nell’atmosfera terrestre, questa situazione potrebbe seriamente degenerare.

 

Qualcosa sembra sempre più coincidere con diversi crop circles, alcuni dei quali apparsi proprio quest’anno. Quello di Santena (TO) comparso il 17 Giugno 2012, ad esempio, è un pittogramma che sembra mostrare un netto riferimento ad una possibile pioggia di meteoriti in arrivo, tra l’altro, questi, sono raffigurati proprio nella zona della fascia degli asteroidi e indicano il loro inserirsi nelle orbite interne, Terra compresa. Questo crop circle indica chiaramente anche l’elemento che scatenerebbe tale anomalia…si tratta del Pianeta X. La data rappresentata in questo messaggio indicherebbe quella tra il 21/23 Dicembre di quest’anno e sembrerebbe appunto coincidere coi tanti casi di esplosioni seguite da lampi nei cieli che stiamo vedendo nelle varie zone del mondo.

Un altro interessantissimo crop circle, apparso il 25 Giugno di quest’anno, è quello di Fabbrico (Reggio Emilia). Questo pittogramma raffigura un “countdown”, un conto alla rovescia dal quale difficilmente è ricavabile una data precisa, ma ciò che colpisce all’istante è la rappresentazione centrale, pare essere proprio un asteroide “posizionato” al centro di un pianeta.

 

In questi pittogrammi, ognuno di noi può vederci ciò che sente dentro, ma questi due di cui abbiamo parlato, lasciano davvero poca “libertà” di interpretazione…e il messaggio sembra non essere certo di quelli positivi.

La caccia al Pianeta X sembra non avere mai fine. Molti credono che là fuori non ci sia nulla e che se ci fosse davvero un gigante nascosto nello Spazio lo avrebbero già rivelato al mondo intero. Ma la realtà è un’altra, il Pianeta X è già stato trovato molto tempo fa e gli scienziati conoscono benissimo la sua orbita…mancano solo i sigilli di “conformità per la plebe”…senza ufficializzazioni in questo mondo cieco non si arriva a nulla. Vogliamo quindi ripeterlo…Il Pianeta X è già stato trovato, esiste una precisa orbita tracciata del suo percorso, il problema è che questo corpo spaziale, essendo certamente una nana bruna (simile ad un carbone ardente semi-acceso), è visibile solo all’infrarosso. Fino ad oggi la NASA non aveva mai parlato di comete che venivano deviate da Giove verso la Terra, semmai il nostro gigante gassoso era ben conosciuto come nostro “protettore” proprio da impatti di comete ed asteroidi. Sembra di assistere a giochetti di prestigio simili a quelli che vediamo in politica…cosa si vanno ad inventare pur di non “teorizzare allo scoperto” la più logica delle risposte.

 

Qualcosa sta influenzando le gravità nello Spazio a noi confinante

L’ombra di una Stella Oscura potrebbe seriamente essere già arrivata nella zona della fascia degli asteroidi, a ridosso del nostro gigante gassoso e questo significa che probabilmente una nuova forza gravitazionale sta scombinando le orbite nei pressi di Giove, tanto da deviarne anche le comete.

Questo fa tornare in mente “quegli articoli scomparsi”, pubblicati (subito cancellati) poco più di un mese fa, riguardanti il pericolo di impatto da parte di un enorme asteroide con la Terra, una roccia spaziale che sarebbe “passata” nel periodo compreso tra il 15 e il 30 di Dicembre. Non possiamo sapere quanto il Pianeta X sia davvero colpevole in tutto questo, di certo è strano scoprire che Giove devia le sue comete verso la Terra quando fino a ieri era quello che le attirava a sé. Nel frattempo, silenzioso ma deciso…il Pianeta X prosegue il suo cammino…si tratta di capire quanto ancora rimarrà nascosta questa Stella Oscura…visibile solo all’infrarosso. Il castello di carte creato ad arte per nascondere le verità sta finalmente per crollare? Molto presto…da dietro il drappo…potrebbe apparire qualcosa di inaspettato.

Scritto da Dan Keying

Per Segnidalcielo.it

 

Riferimento articolo:

fonte

Una risposta a “In aumento gli impatti meteoritici. Cosa sta succedendo nello spazio intorno al nostro pianeta?

  1. sarebbe ora che il cielo faccia un po’ di spettacolo, così le persone iniziano ad alzare la testa e a farsi qualche domanda in più……..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...