M. T. Kesche – cosa vuol dire civiltà extraterrestre.

universe22/Dic/2012

Se si comprende l’essenza della creazione, il nostro modo di fare, allora si capisce che la vita e l’intelligenza non è esclusività del pianeta blu in questo universo.

Ci sono poi diversi livelli di vita su questo pianeta che non sono visibili per l’uomo, che ha una gamma limitata di strumenti di rilevazione, che sono semplici e primitivi, come i suoi occhi e il tatto.

La vita prende forma e aspetto in diverse combinazioni di forza Magravs nella “zuppa” del Magravs dell’universo e finché il sistema di conservazione che è qualcosa come la stessa catena di aminoacidi dell’essere umano possono essere creati e mantenuti, la vita e l’intelligenza si crea ovunque nell’universo.

Gli uomini non sono quindi le uniche creature dell’universo.

Gli uomini sono da qualche parte sul fondo della scala universale di intelligenza e nel riuscire a sostenere la vita nella struttura complessiva della famiglia universale.

L’uomo ha una vita molto breve rispetto agli altri nell’universo siccome egli dipende dalla fisicità della struttura del suo corpo attuale.

Quando capisce che può vivere senza il bisogno di fisicità così come gli altri nell’universo, allora l’uomo entra in una nuova dimensione di progresso che non è evidente per lui in questo momento.

Questo è il punto, se l’uomo non ha bisogno di dipendere dai suoi polmoni e dal sistema digestivo per assorbire le Magravs dell’universo, sostenere l’esistenza di Magravs del suo amminoacido per sostenere la sua vita, ma usa le Magravs del livello del amminoacido Magravs come campi per prendere ciò che gli serve dai campi magnetici universali per sostenere la sua vita nell’universo.

Ci sono quelli negli universi che hanno raggiunto questa posizione e la loro conoscenza in una forma più semplice si trasmette all’uomo attraverso i profeti di Dio, perchè l’uomo progredisca nel suo percorso di evoluzione per raggiungere la loro posizione.

La razza umana non si è evoluta in intelligenza sufficientemente per capire la struttura in cui l’uomo è parte di una comunità universale e non come ciò che ha visto nella sua struttura di “villaggio” terrestre, e la struttura di vita presente sulla terra è nulla in confronto alla vera vita universale.

Gli uomini sono flebili, deboli, animali selvatici, ma c’è qualcuno con un po ‘di buon cuore e di buone intenzioni.

L’universo opera principalmente sulla transizione dell’intenzione e non fisicità del moto della materia.

Questo è il tempo per entrare nella maturità e l’uomo ha una lunga strada da percorrere prima di raggiungere la maturità finale e ha bisogno di una guida per essere un soggetto perfetto nella comunità universale.

Ho visto questo nella persona una vita e anche che ha un terreno infido con quest’uomo.

L’uomo non è solo nell’universo e non è mai stato, ma gli è stato permesso di scegliere il suo percorso di crescita e di maturità, ma in qualche modo ha preso la strada sbagliata in questo processo, è diventato dipendente dalla materia per la sua esistenza, piuttosto che dai campi di materia e questo impostare il percorso di evoluzione della fisicità per l’uomo.

Gli uomini sono come topolini nella scatola di vetro dell’universo, che sono stati osservati da altre vite intelligenti dell’universo per vedere come queste creature si evolvono fino a essere.

E infatti l’uomo ha finora fallito in modo ben misurabile, combatte per nulla e stupra e saccheggia per niente sia come individuo, che come gruppo o nazione.

Lo fa al giorno d’oggi come ha fatto fin dall’inizio della sua creazione, con la differenza che al presente indossa un vestito più colorato e usa i modi e parole più ingannevoli e per tenere la stessa vergognosa condotta dei suoi antenati e si definisce con la parola nuova di ‘civile’ per difendere le stesse scorrettezze dei suoi antenati.

Se questa è la civiltà, costruire più strumenti di distruzione, per uccidere più uomini, allora i leader attuali di colui che permette questo tipo di progresso non sono altro che lupi selvaggi della terra con i vestiti di agnello e questi uomini di integrità materialistica porteranno l’uomo indietro di secoli sulla via del raggiungimento dell’obiettivo finale di pace e di unità universale.

La comunità universale nella quale sto cercando di portare l’uomo, abbiamo pace, conforto e rispetto.

E ‘qui che ogni entità ha rispetto per l’altro e la pace è il fiore all’occhiello di ogni azione.

A volte penso di aver preteso troppo nel portare l’uomo attraverso questa transizione, dal momento che il corpo dell’uomo è una struttura debole, e nel mio tempo e la mia vita si vedrà l’uomo attraverso questa fase di transizione e forse tutti vedranno la famiglia più grande dell’universo e sicuramente l’uomo sarà accolto a braccia aperte come un nuovo nato lo è dai suoi genitori al momento della sua nascita sulla terra.

Siamo in attesa per la maturità dell’uomo e nulla di più, molto similmente a un padre in attesa che il suo bambino piccolo cresca fino a che può giocare a calcio con lui, per godersi la vita in pieno con i suoi figli, a volte è facile e a volte è doloroso, ma alla fine il padre vede la maturità di suo figlio, e siamo in attesa di quel giorno in cui l’uomo maturi come insieme, così che possa prendere il suo giusto posto nel consiglio della comunità universale.

Siamo pazienti e abbiamo tempo per vedervi in questo processo e percorso così come abbiamo fatto in precedenza in altre parti degli universi.

Beate quelle anime che ascoltano il messaggio vero e non quello terreno.

M T Keshe

 

http://www.keshefoundation.org/phpbb/viewtopic.php?f=2&t=4503&sid=45b918aba411aeb542c6727e5e0bbb0f

Tratto da: http://www.iconicon.it/

6 risposte a “M. T. Kesche – cosa vuol dire civiltà extraterrestre.

  1. ..grazie sig. Keshe! per quanto la traduzione automatica di google sia pessima, il senso del messaggio è così profondo e ricco di significati che va ben oltre il senso di ogni singola parola………..quante cose ci ha regalato, quante cose ha celato in queste poche frasi….. è un grande UOMO (siamo certi che sia solo questo???)

  2. l’inteligenza non è una esclusività di questo pianeta blu, che poi forse ha tutto meno che l’ inteligenza visto quello che stanno facendo, poi adesso con la storia di assad e il gas nervino……..l’ennesima scusa per far partire un’ altra guerra, ma ormai sono stati scoperti, quindi qualcuno dovrà intervenire, almeno questa volta…….che sia la volta buona visto il periodo, per il cambiamento? questa è sicuramente l’ ultima possibilità che hanno per creare scompiglio visto che la luce si trova sulla buona strada per prendere il sopravvento……speriamo bene perchè credo che hanno fatto un grande errore e spero di avere ragione…….aramo’n……

    • Mauro sono totalmente d’accordo con te e, poiché mi sono proprio scocciata di vedere come i “Media” ci trattano, ieri ho deciso di scrivere all’ANSA questo commento all’articolo pubblicato in merito alla diserzione di un generale siriano (che trovi qui:
      http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2012/12/26/Siria-oltre-45-mila-morti-21-mesi-conflitto_7999011.html )

      “Certo c’è da crederci, visto che lo dice un militare, per lo più un Generale!!
      Siamo proprio sicuri che il suddetto “Generale”, sempreché esista, abbia disertato di sua spontanea volontà (dopo magari decenni di carriera assassina lautamente ricompensata) o che, invece, non si sia preso una bella pedata nel culo da qualcuno e che a causa di ciò intenda vendicarsi?
      Personalmente credo che sulla vicenda siriana, così come sulla maggior parte di ciò che accade nel Mondo, l’opinione pubblica mondiale sia tenuta totalmente all’oscuro delle varie verità e che attraverso i “Media” filtrino, quasi sempre, le solite notizie appositamente costruite su ordine dei “soliti noti” che hanno tutto l’interesse, il classico personale interesse prettamente economico/finanziario, affinchè la gente comune continui a vivere nella paura e nell’ignoranza, ovvero in schiavitù.
      A qualcuno fa comodo diffondere certe notizie, soprattutto quando è in cerca di una bella scusante per restringere i tempi dell’assalto depredatorio ad una Nazione straniera (il passato parla chiaro, d’altronde. Ed il prossimo futuro lo manifesterà)!
      Resto in attesa di una risposta degna di e per un essere umano intelligente e sicuramente non stupido od ingenuo, grazie.”

      Forse ho fatto male, ma davvero non ne posso più che ci trattino come dei veri idioti!
      Elena

  3. dal modo che parla il signor keshe,non mi sembra che sia solo la persona che pensiamo di vedere,forse è qualcosa di più,forse è qualcuno, non di questo mondo………siamo chi????poi dice…siamo pazienti e abbiamo tempo di vedervi progredire in questo processo,come abbiamo gia fatto in molte altre parti dell’universo,dal modo che parla,Keshe, non mi sembrano le parole di un semplice scienziato,che esseri di altri mondi, ci stiano seguendo, e osservando da moltissimo tempo,è noto a molti,e lui parla come se facesse parte di questi osservatori,sinceramente ,ho sempre pensato,che l’uomo sia stato impiantato qui sulla terra da altri esseri venuti chissà da dove,e che questi esseri in qualche modo, seguano la nostra evoluzione,d’altronde,anche noi abbiamo iniziato, il nostro primo rudimentale esperimento,con la pecora Dolly,certo siamo ancora molto lontani,dall’impiantare esseri in altri pianeti,ma penso che il cammino dell’uomo,sia anche questo,non solo ricevere la vita,ma anche donarla!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...