PAKISTAN – CORRUZIONE, CORTE SUPREMA ORDINA ARRESTO PRIMO MINISTRO

pakistan-is-a-strange-country-1024x640La corte suprema del Pakistan ha ordinato l’arresto del primo ministro Raja Pervez Ashraf e altre 15 persone, sulla base di accuse per corruzione. Ashraf è sospettato di aver accettato mazzette quando, in qualità di ministro per l’acqua e l’energia nel 2010, ha approvato una serie di progetti nel settore energetico.

La notizia ha scalato in breve le prime pagine dei quotidiani e siti internet del continente asiatico anche se – concordano gli osservatori – è improbabile che la decisione dell’Alta corte porti alle sue dimissioni da capo del governo in tempi brevi.

La vicenda si inserisce in un clima di rinnovate tensioni a Islamabad, teatro di massicce manifestazioni di piazza da parte di attivisti che chiedono la caduta dell’esecutivo. Migliaia di persone sono scese in strada negli ultimi giorni, sotto la guida dell’imam Tahirul Qadri, critico del governo di cui denuncia inettitudine e corruzione.

Secondo diversi commentatori, la tempistica con cui l’ordine di arresto è stato emesso questa mattina dai giudici, sulla base delle stesse accuse mossegli da Qadri, potrebbe rivelare che il movimento di opposizione guidato dall’influente imam goda del sostegno della magistratura e dei militari.

[AdL]

Tratto da: http://www.misna.org/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...