Italiani, siete idioti a dire si a tasse alte, sacrifici, disoccupazione. Per pagare il loro debito

 
Mario-Monti-Mario-Draghi

Austerità” e “sacrifici” hanno paralizzato l’economia, per mancanza di denaro che circola, per cui milioni di persone non hanno da lavorare. Se il governo digitasse degli “zero” nei computer delle banche centrali e li trasferisse ai conti correnti di milioni di italiani sotto forma di rimborso delle tasse… 

Opinione di Giovanni Zibordi
Per spiegare perchè i “sacrifici” della politica di Austerità sono assurdi non c’è bisogno di discorsi complicati di finanza e debito. Basta semplicemente notare che questi sacrifici richiesti per pagare questo debito in pratica consistono nel NON FAR LAVORARE. Chiedere dei “sacrifici” può essere giusto per risollevare l’economia o anche pagare dei debiti, ma se consistono nel lavorare di più, non lavorare di meno.

Per una famiglia o per chi ha una sua attività “fare sacrifici” lo si intende soprattutto come darsi di più da fare, alzarsi presto, rimboccarsi le maniche e lavorare di più. Per Monti e i suoi mandanti nelle banche e finanza internazionale invece i sacrifici consistono nell’impedire alla gente che vuole lavorare di farlo. In pratica l’austerità di Monti consiste nel dire: per ripagare i debiti bisogna lavorare di meno, aumentare i disoccupati o sottoccupati e lavorare a metà della capacità per un azienda.

Ma la stregoneria della finanza e dei mass media a lei ossequienti, con il suo metodico lavaggio del cervello sul “Debito” e la “Spread” convince la maggioranza ad accettare questo assurdità, che lavorando meno si pagano meglio i debiti. Il contrario di quello che si è sempre fatto e di quello che si fa in famiglia o azienda. Ma l'”Austerità” (venduta come necessaria per “pagare i debiti” dell’Italia…) in pratica significa che alcuni milioni di persone che vanno in ufficio, in negozio o in officina passino delle ore senza fare niente, aspettando che si presenti un cliente o un ordinativo o una commessa o qualcosa da fare. Hai i muratori o tappezzieri che se ne stanno a casa ad aspettare che qualcuno chiami e intanto portano i bambini al parco non avendo niente da fare, hai i licenziati o in cassa integrazione che passano la giornata a guardare la TV o al bar, hai i giovani laureati che stanno in casai con i genitori con i videogiochi a passare il tempo. E ti raccontano che TUTTA QUESTA GENTE DEVE RESTARE OZIOSA PER “PAGARE I DEBITI”!

Che razza di “austerità” e “sacrifici” sono bloccare un economia, per mancanza di denaro che circola, per cui milioni di persone non hanno da lavorare ? E il denaro che non circola e che manca è solo contabilità elettronica, i governi e le banche centrali potrebbero farlo circolare DOMATTINA IN POCHI MINUTI DIGITANDO DEGLI ZERO NEI COMPUTER DELLE Banche (come ha spiegato anche il capo della Banca Centrale americana Bernanke).

Se per finanziarsi emettesse moneta invece di debito, il governo italiano potrebbe ridurre le tasse di 100 miliardi di euro in Italia (facendo apparire i 100 miliardi nella contabilità della Banca Centrale come passività e in quella del Tesoro come attività…) Costo ? Zero, ma con 100 miliardi di euro di tasse rimborsate l’economia ripartirebbe domattina

Perchè non lo fanno allora ? Ma perchè disturberebbe il mercato finanziario dove va tutto bene perchè tutti i bonds e le obbligazioni salgono sempre. Se il governo digitasse degli zero nei computer delle banche centrali e li trasferisse ai conti correnti di milioni di italiani sotto forma di rimborso delle tasse, farebbe circolare di nuovo moneta e poi farebbe lavorare la gente, ma si rischierebbe che i bonds franassero sui mercati…. e questo farebbe perdere miliardi agli investitori finanziari… e se questi perdono si arrabbiano e sconquassano l’euro o il Btp… e se sei un cittadino comune, anche se non hai molti euro e non hai nessun Btp, devi sacrificarti per quelli che ne hanno. Il mondo funziona oggi così.

E’ un punto di vista bizzarro questo, visto che non lo leggi su nessun giornale o senti in nessun dibattito TV (e nemmeno è espresso chiaramente dai movimenti di protesta) ? No. E’ quello che Keynes ha passato la vita a spiegare (il suo testo fondamentale si chiamava “teoria dell’occupazione e della moneta” tanto per far capire fin dal titolo che senza moneta non c’è occupazione). E’ l’approccio che in buona sostanza seguono ora in Inghilterra o Giappone per non parlare degli Stati Uniti (senza contare che è quello con cui l’Italia a fatto il miracolo economico). Sono le stesse considerazioni che fuori dai nostri confinti ad esempio leggi anche stamattina sul principale quotidiano inglese.

Grillo non dovrebbe avere timore a mandare gente su Sky, sulle TV nazionali o locali o alle radio a parlare dell’austerità. Basta allenarsi un attimo a tenere questo discorso.

Fonte: http://www.cobraf.com/

Tratto da: http://www.wallstreetitalia.com/

Annunci

2 risposte a “Italiani, siete idioti a dire si a tasse alte, sacrifici, disoccupazione. Per pagare il loro debito

  1. E intanto alle prossime elezioni si ripresentano ancora gli stessi che ce la raccontano da 20/30/40 anni e la gente li voterà di nuovo e allora come la cambiamo questa situazione?
    Non per difendere Grillo, di cui mi piace il programma, ma che
    ultimamente mi ha suscitato qualche dubbio, ma penso che faccia bene a non andare in tv. Tanto chi guarda la maggior parte della gente che guarda la tv non lo voterebbe comunque e lui evita di farsi prendere in giro da giornalisti venduti e poco imparziali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...