Scacco matto – Il giorno che iniziò la democrazia.

image.axd
di Paolo Becchi

Non hanno capito niente! Vengono sconfitti, umiliati, e continuano a non capire. È un fenomeno che non ha precedenti, e che rivela la forza del MoVimento 5 Stelle, la sua novità assoluta. Ci vediamo in Parlamento!, ha sempre ripetuto Grillo: ed in Parlamento, ora, il MoVimento l’ha conquistato, imponendosi alla Camera ed al Senato. Ma loro continuano a non capire.

Basta leggere le recenti dichiarazioni di Vendola: «Interlocuzione con Grillo è un dovere»; o di Moretti (Pd): «Dialogo possibile con loro». E pensano alla “responsabilità nazionale”, alle larghe intese, alle maggioranze trasversali. Possibile che non abbiano capito? Possibile che continuino a ragionare come se il MoVimento fosse un partito della Prima Repubblica? Possibile che non riescano a capire che siamo al tramonto, al collasso non della Prima, ma della Terza Repubblica?

 

Ormai lo sappiamo quello che è avvenuto. Nei miei Nuovi Scritti Corsari l’ho ripetuto per un anno, seguendo i fatti che hanno portato dal colpo di Stato “sobrio” di Mario Monti fino al tentativo di Re Giorgio Napolitano di consolidare gli “equilibri” disegnati dall’esperienza del Governo dei tecnici. Ora, finalmente, è tutto finito. Sono finiti, non hanno più possibilità di salvarsi. Ma loro continuano a non capire. Ha ragione Grillo, quando scrive: «Non riescono a capire, non riescono a concepire. Bisogna che li analizzi psichiatricamente. Sono falliti». Non capiscono: continuano a parlare di coalizioni, di intese, di dialogo (ossia: ditrattative, negoziati e compromessi tra i corridoi e le segreterie di partito). Pensano, ormai, che il MoVimento sia diventato un partito, come i loro, la cui forza sarebbero i seggi che ha conquistato in Parlamento. Pensano, come scrive Grillo, ad un «governissimo pdmenoelle – pdelle. Noi siamo l’ostacolo. Contro di noi non ce la possono più fare, che si mettano il cuore in pace». Ma perché non avete capito? Eppure Grillo, ancora oggi, ve lo ha detto: «Saremo 150 dentro e qualche milione fuori». Sono i milioni fuori dal Parlamento la forza del MoVimento.

Il MoVimento 5 Stelle è e resterà una forza antiparlamentare (*), ora entrata in Parlamento per metterlo in scacco dall’interno. Una forza democratica, che non crede nei fallimenti e nelle illusioni della rappresentanza, ma nella partecipazione diretta di tutti i cittadini alla politica del Paese. È così semplice: i 150 sono dentro per trasformare la democrazia rappresentativa in democrazia diretta. Nessuna “intesa”, nessun “governissimo”: i partiti sono finiti, perché è iniziata la democrazia.

tratto da:http://www.tzetze.it/

13 risposte a “Scacco matto – Il giorno che iniziò la democrazia.

  1. Ne abbiamo viste di tutte i colori, non mi stupirei se ora Bersani e Berlusconi diventino alleati, potrebbe essere un buon modo per eliminarsi con le proprie mani, speriamo bene…

  2. Spero proprio, ora che il M5S è in Parlamento, che esso rappresenti il nostro piede e il nostro occhio là dentro. Tanto per cominciare, che ci provino ad aumentarsi lo stipendio di notte!

  3. Con il fiato del Movimento sul collo, nn lo faranno, stanne certa! Anzi, scommetto quello che volete che lo stipendio verrà dimezzato. Conosco diversi grillini, quelli che fanno politica attiva, che mi hanno detto che questo è già stato fatto nella regione Sicilia.

  4. Poichè le promesse agli Italiani – per i voti ricevuti – vanno mantenute, sarà interessante vedere come il silvio riuscirà in breve tempo (entro 2 mesi, secondo il giuramento precedentemente fatto) a raccattare ben 4 miliardi di euro per la restituzione dell’IMU ai Cittadini, considerato anche che la Svizzera gli aveva praticamente sbattuto la porta in faccia ancor prima dell’esito delle elezioni!!
    Vedremo …

    • Non avendo avuto la maggioranza assoluta a cui aspirava, dirà x l’ennesima volta che ha impedimenti nel governare e quindi sarà giustificato a non restituire. Oppure, vista l’abitudine a negare le affermazioni scomode dopo 10 minuti, sarebbe anche capace di smentire una simile promessa nonostante le lettere spedite. Ci si potrebbe aspettare anche questo senza stupirsi più di tanto.

      • Probabilmente hai ragione, ma si tirerà la mazza sui piedi da solo. Così alle prossime elezioni Grillo otterrà almeno il 40% delle preferenze!

  5. Cmq l’IMU è incostituzionale e devono trovare il modo di restituirla. x me il berlusca ha bluffato, sapendo che andava restituita ci ha giocato su x farsi bello…X Nady: ciao, bella, avete festeggiato? Quello che dice Crimi è sacrosanto e il suo atteggiamento gli fa davvero onore. Complimenti e dì ai tuoi amici di nn cambiare mai! Un abbraccio e spero proprio di conoscerti un giorno.

  6. Quando l’acqua sale tutti cercano a restare a galla in ogni modo, sta a noi restare ai bordi e non permettere che non salghino piu`, ma dobbiamo ricordare che quei “cattivoni” li abbiamo sostenuti nel tempo addietro e forse grazie alle loro azioni ci siamo svegliati noi, io credo ci sia da usare il classico guanto di ferro e quello di velluto, vendicarsi sarebbe essere al loro livello, sono anche loro parte del Divino.

  7. Ciao Sibilla!! E’ stato un gran risultato, ma c’è ancora troppo da fare x festeggiare, purtroppo… ora che le tv non ci possono più ignorare le persone avranno modo di conoscere i nostri Cittadini A Cinque Stelle, e molti cambieranno idea su di loro.. ma noi tutti dobbiamo sostenerli, sono i nostri occhi e le nostre orecchie, e noi con la rete dobbiamo fare sapere ogni cosa che succede a chi non ha modo di informarsi da solo… se tu fai luce il ladro non ruba più!! Ciao pace e gioia a tutti!!

  8. Egregio Paolo Becchi, Vendola e la Moretti hanno teso un mano e, almeno, hanno capito la forza del M5S. Pertanto le chiedo: in un momento di crisi del Paese il M5S che ruolo deve adottare? Aspettare la fine dei 6 mesi obbligatori e poi far cadere il governo? Se fosse così, a mio avviso, il movimento rischierebbe di perdere consensi e di dare il governo in mano allo psiconano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...