Ratzinger non prese provvedimenti su un prete pedofilo di Savona

23511-papa-benedetto-xviDopo la bufera che ha avvolto il Vaticano con il caso del cardinale inglese Keith O’Brien, accusato di molestie sessuali, c’è un altro episodio pronto a scuotere l’apparente calma vaticana. Il protagonista della vicenda è don Nello Giraudo. Secondo quanto rivelato da Il Secolo XIX, l’ex Pontefice Joseph Ratzinger durante il suo mandato è venuto a conoscenza di fatti di pedofilia avvenuti nella diocesi di Savona nel 2003. Nonostante fosse prefetto per la congregazione della fede (l’organo deputato a vigilare sulla correttezza della dottrina cattolica, ndr) non ha mai preso provvedimenti in merito.

Giusto per avere un’idea della situazione basti guardare cosa ha scritto il cardinal Domenico Calcagno – uno dei partecipanti al Conclave di questi giorni – a Joseph Ratzinger: “Chiedo la cortesia di un consiglio circa l’atteggiamento da tenere, intendendo il sacerdote continuare con un impegno pastorale – scrive Calcagno a Ratzinger – Per quanto possibile intendo evitare che abbia comunque responsabilità che lo mettano a contatto con bambini o adolescenti”.

Ma la storia non finisce qui poiché come mostrato dal programma di Italia 1 Le Iene ieri sera, questa vicenda era conosciuta anche dai cardinali Giulio Sanguineti e Dante Lanfranconi. E non era neanche la prima volta che Don Giraudo perpetrava simili abusi, poiché alcuni risalgono agli anni 80. Comportamenti che non sono mai stati sanzionati a dovere. Il tutto è dimostrato dal fatto che il sacerdote ha girato varie parrocchie. E il meglio deve ancora venire, poiché nel 1992 dopo l’ennesimo trasferimento ha aperto una comunità per bambini disagiati a Feglino.

Ma a prendere un’iniziativa contro l’indiferrenza della Chiesa è “L’Abuso” di Savona, un associazione fondata da alcune vittime di sacerdoti pedofili, che ha lanciato un petizione sul Web al fine di chiedere al segretario di Stato Vaticano, Tarcisio Bertone, di escludere dal Conclave l’ex vescovo di Savona Domenico Calcagno per “non aver denunciato” don Nello Giraudo.

“Alla luce degli ultimi avvenimenti che hanno sconvolto la Chiesa Cattolica -si legge nella petizione – dopo tutti i gravissimi reati di pedofilia clericale che tante innocenti vittime hanno mietuto, in relazione alle accertate omissioni e coperture attuate da prelati e monsignori vari a protezione di sacerdoti che hanno abusato ripetutamente di tanti adolescenti  chiediamo che a monsignor Domenico Calcagno, attuale membro del Conclave in Vaticano, sia precluso questo privilegio di cui sicuramente non è degno per la sua completa e totale inazione nei confronti di preti pedofili savonesi a cui egli ha permesso di agire come lupi in un gregge di pecore”.

Read more: http://it.ibtimes.com/articles/44199/20130304/vaticano-ratzinger-non-ha-preso-provvedimenti-contro-casi-pedofilia.htm#ixzz2MbI0BATw

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...