Papa Francesco attacca i leader mondiali e la “tirannia del denaro”

Papa Francesco ha invitato i leader mondiali a porre fine al “culto del denaro” Foto: REUTERS

By Nick Squires, Roma

15:25 BST 16 Maggio 2013

pope_2540649b

 

 

Ha detto che il capitalismo del libero mercato ha creato una “tirannia” e che gli esseri umani vengono giudicati esclusivamente dalla loro capacità di consumare beni.

Il denaro dovrebbe essere fatto per “servire” la gente, non per “governare” loro, ha detto, chiedendo un sistema finanziario più etico e cordoli sulla speculazione finanziaria.

I paesi dovrebbero imporre maggiore controllo sulle loro economie e non permettere “assoluta autonomia”, al fine di lavorare “per il bene comune”.

Il divario tra ricchi e poveri è in crescita e la “gioia di vivere” è in diminuzione in molti paesi sviluppati, il papa argentino ha detto, due mesi dopo essere stato eletto come successore di Benedetto XVI.

“Mentre il reddito di una minoranza è in aumento in modo esponenziale, quella della maggioranza si sta sgretolando”, ha detto Francesco, che come arcivescovo di Buenos Aires ha visitato baraccopoli, ha scelto di vivere in un modesto appartamento piuttosto che in una residenza opulenta della Chiesa e andava a lavorare in autobus .

Nei paesi più poveri, la vita delle persone stava diventando “poco dignitosa” e segnata dalla violenza e dalla disperazione, ha detto.

 

 

Francesco ha fatto osservazioni con parole forti nel suo primo importante discorso sulla finanza e l’economia, nel corso di un convegno di ambasciatori stranieri in Vaticano.

 

Ha sottolineato la reputazione che ha stabilito negli ultimi due mesi per mostrare profonda preoccupazione per la condizione dei poveri e vulnerabili.

 

“La vecchia adorazione del vitello d’oro ha trovato una nuova e senza cuore immagine nel culto del denaro e la dittatura di una economia che è senza volto e priva di qualsiasi obiettivo veramente umano”, Francesco ha detto agli ambasciatori.

 

Come capo della Chiesa cattolica romana in Argentina, egli spesso ha denunciato la condizione dei poveri durante la crisi economica del paese.

 

Il capitalismo incontrollato ha creato “una nuova, invisibile, e, a volte virtuale, tirannia”, ha detto l’ex cardinale Jorge Bergoglio.

 

“Il Papa ama tutti, ricchi e poveri, ma il Papa ha il dovere, in nome di Cristo, di ricordare ai ricchi di aiutare i poveri, di rispettarli e di promuoverli”, ha detto.

 

Francesco farà il primo viaggio all’estero del suo pontificato in Brasile nel mese di luglio, durante il quale egli visiterà uno slum di Rio de Janeiro e incontrare i giovani detenuti.

 

Lui sarà presente Giornata Mondiale della Gioventù, una settimana di eventi che si prevede che attirerà più di due milioni di persone.

 

Fonte: http://www.telegraph.co.uk/news/religion/the-pope/10061700/Pope-Francis-urges-global-leaders-to-end-tyranny-of-money.html

Tratto da: http://www.ascensionwithearth.com/2013/05/pope-francis-urges-global-leaders-to.html

4 risposte a “Papa Francesco attacca i leader mondiali e la “tirannia del denaro”

  1. Bellissime chiacchiere ! Peccato che il tempo delle chiacchiere è finito. Faccia Papa “Francesco”,ad esempio, qualcosa di concreto riguardo alla posizione dei tesori(e segreti) Vaticani e dello IOR e chiarezza sui loschi traffici che da sempre lo coinvolgono, sempre che non gli servano prima un caffè corretto. Indubbiamente il Vaticano ama i ricchi, riguardo ai poveri ho finora qualche dubbio. Vorrei tanto, pur non essendo chiaramente un adepto della Chiesa Cattolica, stimare questo Papa come Uomo onorevole e sincero ma la sua origine Gesuita, le informazioni e l’esperienza raccolta sul comportamento e discutibili abitudini degli alti prelati, recepite nei lunghi cinquantatre anni della mia attuale vita terrena, resa grama e triste proprio a causa (come per la maggioranza di noi, poveri umani) delle perfide azioni di “esseri” che ritengono di essere giudici, arbitri e fallimentari amministratori delle nostre vite ed anime,gestendo religioni,politica giustizia e diritti, onestamente mi inducono a fidarmi molto di più della sincerità di un meraviglioso ed innocente serpente a sonagli. Seguo il blog quotidianamente con curiosità, ammirazione ed affetto. Mi sono praticamente costretto ad illudermi per più di un anno con le notizie ( recepite soprattutto su altri siti e blog) divulgate da Drake, Cobra e molti altri ( imbroglioni, pazzi, collusi con il potere?.. speriamo di no!), di poter infine raggiungere la libertà ed aspirare ad ascendere insieme all’umanità, abbandonando l’incubo senza fine che è diventata l’esistenza di molti di noi. Onestamente al momento vedo un mondo sempre più buio e le tenebre avvicinarsi sempre più, sprofondando questo nostro disgraziato paese e l’intera umanità nell’abisso più nero a causa dell’ignoranza ed avidità dell’uomo (me compreso, anche se cerco di migliorarmi). La speranza è l’ultima a morire….io spero ancora anche se la speranza è ormai ridotta ad un lumicino…. ed anche se, scusate il termine, dalle mie parti c’è un saggio detto popolare che dice che chi visse sperando morì ca..ndo (scherzo, magari i detti popolari sono apprezzati anche dalla fantomatica Confederazione Galattica). Pensare che avrei avrei così tanto da dire di più serio e forse più spirituale.. ma scusate lo sfogo, le banali caz…te, la tediosa lungaggine, il pessimismo incallito, la forma volgare. Vi rispetto tutti. Genna.

  2. Mi spiace Genna che tu dica queste cose…si capisce che sei stato inglobato dalle notizie in cui loro speravano di risucchiare molte persone…
    Apri gli occhi…perchè ogni persona ha il suo percorso, ogni uomo può scegliere la luce o l’oscurità…
    Se non c’è la fede in qualcosa che non possiamo vedere ne capire…tutto si risolve nella materialità che è solo terreno per le entità oscure…tu cosa vuoi fare? Dare a loro potere o incominciare a vivere !!!!?????

  3. Qualcosa è cambiato invece, è cioè proprio il fatto che persone molto in vista possano permettersi di dire certe cose senza rimetterci la pelle,la lista dei zittiti sarebbe molto lunga, da Kennedy a papa Luciani, all’economista federico caffè, etc etc. Forse, ora, sono protetti: david icke non ha più paura di essere ucciso, Grillo imperversa, il parlamentare europeo Farange è scampato miracolosamente illeso a un incidente aereo…e tanti altri, che in altri tempi avrebbero fatto una brutta fine.
    E riguardao a Drake e Co. …la seconda che hai detto!

  4. Nelle loro notizie e difficile che mi risucchino e inglobino, anche perchè da lungo tempo mi sono scollegato dalla loro televisione e mi guardo bene dal leggere i giornali redatti dai loro poveri scagnozzi. Può darsi che, cinematograficamente parlando, a volte possa cedere “al lato oscuro della forza”, ancora non riesco sempre a dominare rabbia, odio ed impulsi tendenzialmente violenti. Sono molto felice per Giorgio e Gabriella per la loro fede e visione ottimistica della situazione che sicuramente permetterà loro di vivere una vita più serena della mia. Però obbiettivamente i progressi della “Luce” mi sembrano un tantino deludenti, tutti gli annunci di eventi e cambiamenti che sono stati fatti, non solo da personaggi ormai poco credibili come Drake o Cobra, ma anche da altre fonti più attendibili quali poofness, Wilcock, Icke, American Kabuki, Optt, Conforto, ecc. ecc………sono stati immancabilmente procastinati e/o non si sono verificati o comunque non sortiscono ancora alcun effetto sperato. Questo non vuol dire che in futuro non si possano verificare, ma questa situazione non fa certo bene ne’ alla loro credibilità ne’ tantomeno al nostro sistema nervoso. Viene quasi da pensare che alcune di queste fonti spari delle notizie con l’intento di tenerci buoni, magari in ascetica attesa della grande fregatura finale, speriamo che sia solamente una cattiva sensazione. In Italia Grillo dirà anche ciò che vuole, a me è simpatico, lo credo personalmente sincero, però al governo abbiamo la cremeria Bilderberg e sarà dura mandarla a casa, intanto vediamo come riescono a far fuori la rete, unica fonte d’informazione rimasta ? Farage è scampato dall’incidente per fortuna perchè il veicolo era ancora in fase di decollo, probabile un attentato ma se “qualcuno” voleva aiutarlo magari non succedeva neppure l’incidente. Comunque non sempre creare martiri conviene al potere, forse per questo ammazzare più o meno spudoratamente chi è in vista ( e magari fa parte dello stesso club del golf )non è più tanto di moda, anche se questi in fondo non hanno alcuna remora visto che eventi ed attentati false flag sono ormai una allegra consuetudine. Potrei continuare per ore ma fare l’avvocato del diavolo mi ha proprio rotto, perciò mi immagino a voi!! Un’ultima notizia, le scie chimiche che, buon per voi, a Roma da commenti dei giorni precedenti, erano praticamente scomparse, a casa mia tra una perturbazione e l’altra ci sono, eccome !! Pace e bene, saluti e baci. Genna

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...