I soldi dell’IMU sono serviti per salvare la banca Montepaschi


6 genn – In bancarotta, Montepaschi avrebbe dovuto rivolgersi al «mercato» per raccogliere 4 miliardi di fondi. Ma così facendo, le azioni in mano ai compagni del direttivo PD che possiedono la banca, si sarebbero diluiti, e il PD avrebbe perso il controllo assoluto della sua vacca da latte. Ma il «liberismo di mercato» ha incontrato unlimite in questo caso.

Il governo Monti ha versato a Montepaschi i 4 miliardi che gli servivano: come ha notato sarcastico Tremonti, è l’intero gettito dell’Imu sulla prima casa. Invece di impiegarlo per i tanti pressanti bisogni del Paese, dalla riduzione del debito alle pensioni degli esodati (ridotti in quello stato dalla Fornero), il governo «tecnico» ha semplicemente girato l’introito fiscale della patrimoniale alla banca dei rossi. Che è un buco nero da cui nulla sarà più restituito. effedieffe.com

 

Fonte: http://www.imolaoggi.it/?p=38080
Tratto da: http://www.informarexresistere.fr/#axzz2EALc479m

Annunci

6 risposte a “I soldi dell’IMU sono serviti per salvare la banca Montepaschi

  1. E’ la solita storia che si ripete, del resto da Monti non ci si poteva aspettare altro…
    Io incontro davvero grosse difficoltà ad inviare luce a questi personaggi, ma è necessario che riescano a rendersi conto di quello che stanno combinando e pensino seriamente di cambiare.

  2. Pingback: IMU incostituzionale, chiedete il rimborso! Lo dice Tremonti·

  3. parlare di “compagni del PD” o di “banca dei rossi” o e’ ironico o e’ essere rimasti a schemi
    del secolo scorso.
    Comunque l’operazione e’ ripugnante.

  4. Pingback: Tremonti: IMU incostituzionale, chiedete il rimborso | EosArte.eu·

  5. é una guerra finanziaria
    non si vede, è nell’aria
    e colpisce duramente
    solo noi, povera gente.
    Or comandano le banche
    le gran lobby e non solo
    a noi restano le vanghe…
    mentre “loro” giocan a polo!

    Così nascono le satire e con l’ironia il popolo si vendica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...